Un taglio media di prima scelta

Centro Media
Media Strategy
Media Planning
Media Buying

UNA MEDIA STRATEGY A SOSTEGNO DI POSIZIONAMENTO, PROMOZIONI E DRIVE TO STORE

Insieme, Life e Roadhouse, hanno costruito nel tempo un complesso media plan che ha portato importanti risultati in varie direzioni. Le sfide affrontate in comunicazione sono state molte e complesse.

Per prima cosa era necessario costruire attorno al brand una awareness senza dispersione - mirata per specifici territori dell’Italia - che facesse percepire l’elemento differenziante dei ristoranti Roadhouse: non fast food ma nemmeno luoghi tradizionali.

Subito dopo è stato fondamentale coniugare brand positioning e lato promozionale, cercando un equilibrio tra i due elementi in grado di rendere più efficacie anche una comunicazione verso più target contemporaneamente, cercando di soddisfare le necessità di ogni tipologia di cliente.

OGNI ESIGENZA TROVA IL SUO POSTO: IL MEDIA MIX

La strategia media trova la soluzione attraverso un articolato media mix dove ogni mezzo è ottimizzato per raggiungere in maniera più efficace i suoi obiettivi.

Sulla TV generalista (concessionarie Mediaset, Discovery, Rai e Cairo) sono pianificati nell’anno circa 2.500 GRP’s con l’obiettivo di aumentare notorietà dei ristoranti e brand positioning, andando a selezionare reti e rubriche con alta affinità sul target e sulle aree geografiche.

L’addressable TV nelle aree Nielsen 1, 2 e 3 viene utilizzata con l’obiettivo di rafforzare l’awareness del brand e di dare l’opportunità, grazie al click sull’annuncio, di scoprire promozioni particolari.

La pianificazione radio è pensata per aumentare il drive to store, scegliendo timing molto vicini alla pausa pranzo durante tutto l’anno. La rotazione di più soggetti ha reso possibile veicolare ogni giorno la promozione adatta.

Anche la pianificazione nelle sale cinema nell’immediata vicinanza di un ristorante Roadhouse ha un ruolo fondamentale nel colpire il target più giovane e aumentare il drive to store.

DATI E REALTÀ: I RISULTATI

Sia in termini di brand awareness spontanea che di Top of Mind, Roadhouse risulta prima in assoluto all’interno di una classifica con i suoi diretti competitor.

Brand awareness Totale

53% -> 63%

Brand awareness
spontanea di Roadhouse come ristorante

5,8% -> 25%

Brand awareness
spontanea di Roadhouse come ristorante di carne

18% -> 45%

Frequentazione dei ristoranti Roadhouse
negli ultimi 3 mesi

9% -> 23%

Frequentazione dei ristoranti Roadhouse
negli ultimi 12 mesi

20% -> 38%

Per il 78% di persone Roadhouse è un ristorante, non un fast food o un locale di passaggio, inoltre, l’82% di chi frequenta lo fa intenzionalmente, decide ovvero di andare da Roadhouse prima di uscire di casa.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, accetti il servizio e gli stessi cookie.
Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, clicca qui. Per nascondere questo messaggio clicca qui.